La Sfida del Make It Easy Challenge


La sfida che ti attende è quella di realizzare un video di tre minuti, in lingua Inglese, che illustri in maniera semplice e creativa una teoria di Fisica, Matematica o Scienze Biologiche.

Una volta candidato a partecipare al progetto "Make It Easy Challenge, il video sarà poi giudicato da diverse "giurie" (vedi la pagina del Regolamento), sulla base dei seguenti criteri :

Attrattiva Il video è in grado di attirare l'attenzione di chi lo sta guardando ? E riesce a mantenere la sua attenzione fino alla fine ?
Efficacia Il video riesce a spiegare l'argomento trattato in maniera chiara, consentendo a chi lo sta guardando di sviluppare una efficace comprensione del suo contenuto ? Dal video emerge una chiara conoscenza dell'argomento trattato ?
Creatività Il video trasmette chiaramente il lavoro creativo o innovativo nell'affrontare l'argomento trattato ?
Difficoltà L'argomento trattato è realmente sfidante ? Si tratta di un soggetto tipicamente ostico quando affrontato durante il percorso di studio liceale ?

Se ti stai chiedendo come affrontare questa sfida, ecco alcuni suggerimenti per prepararti al meglio (tratti liberamente da un articolo di una vincitrice del Breakthrough Junior Challenge 2017):

  • Scegli l'argomento da trattare

    : scegli una teoria di Fisica, Matematica o Scienze Biologiche che ti appassiona, ma che sia sufficientemente difficile da capire, ma non impossibile da spiegare, in modo semplice, in un video di tre minuti.
    Si tratta probabilmente del passaggio più impegnativo, non è facile orientarsi tra tante teorie, ma è la base di partenza per vincere la sfida!
  • Comprendi a fondo l'argomento scelto

    : altro passaggio fondamentale. Si tratta di studiare a fondo la teoria che hai scelto, fino a farla diventare tua (ossia, come da te concepita).
    Consulta testi, pagine Internet, video .... l'importante è arrivare a capirne l'essenza.
    Adesso sei pronto ad iniziare il processo di semplificazione concettuale della stessa.
  • Immagina come lo vorresti condividere

    : elabora una modalità comunicativa che spinga gli altri ad appassionarsi a loro volta della tua teoria e a volerne sapere di più. Scegli una strategia per "costringerli" a guardare il video, trattando l'argomento in modo non convenzionale (ironico, irriverente, alla Alberto Angela o alla Corrado Guzzanti, o semplicemente essendo te stesso).
  • Scrivi la sceneggiatura del tuo video

    : organizza le tue idee su come vorresti condurre la sequenza del video da realizzare : scegli le inquadrature, le parti parlate in video e fuori campo, le animazioni, i disegni ...... insomma, tutto quanto sia utile a rendere il tuo video originale e accattivante.
    Fai poi delle simulazioni e verifica che il tutto non superi i tre minuti.
  • Scegli gli strumenti per il video editing

    : seleziona l'applicazione software più appropriata e impara i fondamentali del video editing. Se non hai alcuna esperienza in materia, fatti consigliare e aiutare da qualche amico o segui i tanti tutorial presenti sul web (dopo un buon numero di video sarai in grado di cavartela anche da solo).
  • Inizia a filmare

    : ecco la tua grande occasione per diventare il/la famoso attore/attrice che hai sempre sognato di essere! Procurati un regista o un cavalletto (o qualsivoglia struttura alternativa) dove posizionare la tua telecamera per le autoriprese.
    L'importante è divertirsi ed essere spontanei!
  • Finalizza il tuo video

    : utilizza gli strumenti e le tecniche acquisite sul video editing e componi il tuo video di tre minuti.

Realizzare un video che illustra una teoria di Fisica, di Matematica o Scienze Biologiche non è semplice, ma imparerai così tante cose nel realizzarlo che alla fine ne sarai entusiasta : anche se non dovessi vincere!
In più, avrai la possibilità di condividere il tuo sapere, avendo la possibilità di insegnare ad altri quanto hai appreso.

Attendiamo il tuo video! Buon lavoro!

PS. Se vuoi avere qualche esempio su come realizzare il tuo video, ecco quelli realizzati dai vincitori del Breakthrough Junior Challenge :


Il ritmo circadiano - Samay Godika Il ritmo circadiano                 Samay Godika (16) - India Vincitore Edizione 2018
Hillary Andales - Filippine

Samay Godika (16) - India

Samay Godika illustra il complesso meccanismo che regola i ritmi biologici degli esseri viventi (dalle piante agli umani) in sintonia con l’ambiente, per esempio con l’alternarsi di giorno e notte.

Relatività e Sistemi di Riferimento - Hillary Andales Relatività e Sistemi di Riferimento                 Hillary Andales (18) - Filippine Vincitrice Edizione 2017
Hillary Andales - Filippine

Hillary Andales (18) - Filippine

Hillary Andales illustra i concetti di relatività del tempo e dei sistemi di riferimento.

Il trasferimento di geni orizzontale - Deanna See Il trasferimento di geni orizzontale                 Deanna See (17) - Singapore Vincitrice Edizione 2016
Deanna See (17) - Singapore

Deanna See (17) - Singapore

Deanna See illustra il trasferimento “orizzontale” di geni, grazie al quale una cellula può assimilare DNA di altre cellule e integrarlo nel proprio patrimonio genetico.
Si tratta di un meccanismo molto efficiente, grazie al quale i microrganismi riescono a evolversi velocemente e ad affrontare le sfide ambientali.

La correlazione quantistica - Antonella Masini La correlazione quantistica                 Antonella Masini (18) - Perù Vincitrice Edizione 2016
Antonella Masini (18) - Perù

Antonella Masini (18) - Perù

Antonella Masini illustra la correlazione quantistica, o entanglement quantistico, per il quale, in determinate condizioni, lo stato quantico di un sistema fisico non può essere descritto singolarmente, ma solo come sovrapposizione di più sistemi.

La teoria speciale della relatività - Ryan Chester La teoria speciale della relatività                 Ryan Chester (18) - Stati Uniti Vincitore Edizione 2015
Ryan Chester (18) - Stati Uniti

Ryan Chester (18) - Stati Uniti

Ryan Chester illustra la Teoria della Relatività di Albert Einstein.